«

»

feb
01

PROSEGUE LA MOBILITAZIONE DELLA CUB E DEI LAVORATORI CONTRO LA LIBERALIZZAZIONE DEGLI ORARI DEI NEGOZI E DELLA GRANDE DISTRIBUZIONE!

Scarica il volantino da distribuire

Continua la mobilitazione della Flaica-Uniti Cub e dei lavoratori del commercio contro la liberalizzazione selvaggia degli orari di apertura dei negozi e della grande distribuzione prevista dal decreto “Distruggi Italia e massacra lavoratori e pensionati” del governo Monti.
La campagna di mobilitazione della Cub contro il decreto che prevede la possibilità di apertura degli esercizi commerciali 24 ore su 24 per 365 giorni all’anno, proseguirà in questi giorni e vedrà il suo culmine nella giornata del 1° aprile, in cui si terranno iniziative in tutta Italia .
Nel contempo la FLAICA Uniti Cub ha incontrato amministrazioni locali ai vari livelli (Comuni , Province , Regioni) per esprimere la netta contrarietà dei lavoratori e per sollecitare agli stessi la rivendicazione della loro autonomia in materia di programmazione delle attività commerciali presenti nel loro territorio , violata ed annullata di fatto dal decreto Monti.

Tutto ciò comincia già a dare i primi frutti. !

Si è creato un vasto fronte di opinione di contrari all’art. 31 del decreto emanato dal governo Monti che va dai lavoratori, ai commercianti, ad associazioni dei consumatori e dei cittadini, fino ad arrivare a numerosissime amministrazioni locali, consapevoli del fatto che questo provvedimento, così come è formulato, favorirà soltanto la grande distribuzione ed i grandi centri commerciali.

Il fatto che il Comune di Milano rivendichi la propria autonomia nella programmazione degli orari del suo territorio e si dichiari apertamente contrario all’apertura nelle “tradizionali festività laiche e religiose” e che dopo la Regione Puglia, Piemonte ,Veneto ed altre, anche il consiglio della Regione Lombardia votino all’unanimità di ricorrere alla Corte Costituzionale contro il provvedimento “liberalizzazione degli orari” evidenzia l’assoluta erroneità ed impopolarità della proposta governativa.
Sino al punto che anche Regioni ed organizzazioni, notoriamente liberiste, non possono esimersi dal pronunciarsi contro questo provvedimento per non perdere completamente il rapporto con la propria base sociale.

Ma tutto ciò , per quanto importante , non basta!

Innanzitutto perché Federdistribuzione e le grandi catene di supermercati , facendosi forti del decreto Monti, hanno già cominciato ad ampliare i loro orari e le aperture domenicali ed a ricorrere ai Tar (vincendo) sui provvedimenti limitativi degli orari dei Comuni; poi perché , come lavoratori, non possiamo certo sperare che qualcun altro, che magari si muove solo strumentalmente per non perdere voti , ci “levi le castagne dal fuoco”!

SE VOGLIAMO VERAMENTE VINCERE QUESTA BATTAGLIA CONTRO LA LIBERALIZZAZIONE SELVAGGIA DEGLI ORARI DI APERTURA E COSTRINGERE IL GOVERNO MONTI A RIMANGIARSI QUESTO DEMENZIALE PROVVEDIMENTO E’ NECESSARIO CHE I LAVORATORI METTANO IN CAMPO LA LORO MOBILITAZIONE!

Invitiamo tutti i lavoratori ad organizzarsi nella Flaica-Uniti Cub per organizzare la lotta!


FlaicaUniti Cub – Confederazione Unitaria di Base

20131 Milano V.le Lombardia, 20 tel 02.70631804 fax 02.70602409

e mail: flyca.cub.sindacato@hotmail.it

blog: http://flaicacubsindacato.bloog.it

sito Flaica: http://flyca.org/

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato!

Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>